Una delle domande che ci frulla in testa in questo periodo, guardando i nostri sci riposti in cantina o garage è: ma quando torneremo a sciare? A questa domanda non sappiamo ancora rispondervi, attendiamo - come tutti - i prossimi DPCM per saperne di più e darvi aggiornamenti tempestivi in merito.  

Quello che però sappiamo è che, nel momento in cui si potrà tornare sulle piste da sci, ci troveremo davanti ad una situazione completamente nuova e dovremo rispettare una serie di regole, che comunque fanno già parte della nostra quotidianità.

In questo articolo abbiamo voluto fare alcune ipotesi, attraverso una serie di domande e risposte, su come sarà la stagione invernale 2020/21 in montagna.

Come sarà lo sci nel 2020/21?

Se ad un certo punto quest'anno sarà possibile raggiungere una stazione sciistica, sappiate che le cose non funzioneranno come l'ultima volta in cui ci siete stati. Le stazioni sciistiche all'interno della stessa nazione, o anche all'interno della stessa regione, sono molto diverse tra loro per quanto riguarda le regole che hanno in vigore. La divisione in zone gialle, arancioni e rosse, ci impone necessariamente di arrivare preparati in base alle norme che regolano ogni zona. Quindi informatevi prima di partire su quali sono i divieti, le regole e le aperture/chiusure in cui potrete imbattervi.

Molte stazioni sciistiche stanno mettendo in atto una serie di misure per limitare il numero di skipass venduti, in modo da contigentare gli accessi agli impianti di risalita ed evitare eventuali code e assembramenti. In tutte le località quasi sicuramente sarà richiesto l'uso di mascherine, soprattutto su funivie e ovovie, oppure in coda agli impianti e negli spazi pubblici al coperto (osservando anche la distanza sociale minima di 1 metro). Probabilmente troverete anche stazioni sciistiche che hanno ridotto la capacità delle telecabine, ma hanno optato per una velocità più elevata di trasporto.
Numeri ridotti di partecipanti anche per le lezioni di sci e limiti o annullamenti per il servizio di baby sitting nelle zone dedicate ai più piccoli.

L'apres-ski sarà molto più tranquillo quest'anno, dal momento che anche i bar dovranno limitare gli accessi per evitare affollamenti. I rifugi di montagna sposteranno il più possibile all'aperto i loro servizi di ristoro, e probabilmente tanti eventi saranno annullati o riformulati come modalità di partecipazione. Molte località si stanno anche attrezzando con applicazioni con le quali gli sciatori potranno effettuare prenotazioni per ordinare cibo e bevande.

Per quanto riguarda alloggi, hotel o chalet, le opzioni saranno più ristrette e sicuramente ci si dovrà adeguare alle regole di distanziamento sociale e mascherina obbligatoria negli spazi comuni.

 

Come prenotare una settimana bianca per l'inverno 2020/21?

Al momento la situazione è in continua evoluzione, ed è difficile capire se ci potremo spostare o meno per andare a sciare, o potremo sciare solo sulle montagne della nostra regione di appartenenza.

Ma se avete deciso di prenotare, allora il nostro consiglio è di un pacchetto turistico, con una garanzia di rimborso in caso di annullamento. Oppure con possibilità di annullare fino a pochi giorni prima della partenza. Nonostante l'incertezza però, tante località sciistiche stanno rinnovando la loro offerta con pacchetti e sconti vantaggiosi, soprattutto se con prenotazione anticipata.

Inoltre in molte stazioni sciistiche, per le informazioni che abbiamo al momento, i prezzi skipass rimaranno pressochè invariati rispetto allo scorso anno.

 

Cosa ci possiamo aspettare una volta arrivati in una stazione sciistica?

Le stazioni sciistiche, di quasi tutto il mondo, hanno dovuto adattarsi alla pandemia e attuare le misure anti-covid previste dal loro Paese. La maggior parte di noi si è abituata alle regole e alle restrizioni degli ultimi tempi, quindi se siete riusciti a raggiungere una stazione sciistica (senza dover fare la quarantena una volta arrivati), significa che il peggio è passato e il resto è tutto in discesa!


Come rimanere al sicuro sulle piste da sci?

Se deciderete di recarvi in una stazione sciistica, cercate di limitare il più possibile i contatti. I nostri consigli sono:
- evitate di mettersi in viaggio di sabato (giorno più gettonato per gli spostamenti);
- cercate di prenotare un alloggio vicino alle piste in modo da non dover utilizzare gli skibus;
- prendete un pranzo al sacco in montagna piuttosto che visitare un rifugio sciistico;
- prenotate l'attrezzatura da sci in anticipo (e online) in modo da non dover passare il tempo a cercare un negozio di noleggio sci;
- fate un'assicurazione viaggio dal momento che viaggiare in tempi di Covid potrebbe farvi incorrere in imprevisti.

Alcune stazioni sciistiche hanno deciso di omaggiare i loro sciatori con delle sciarpe tubolari per coprire viso e bocca, e distribuiranno questo gadget all'acquisto dello skipass.

Insomma che dire...speriamo di poter partire!